Laser terapia

TERAPIA FOTODINAMICA (PDT)

low_003

La terapia fotodinamica è una metodica non invasiva che consiste nell’utilizzo di una sostanza fotosensibilizzante per uso topico o sistemico, attivata da una luce che emette una luce rossa con una specifica lunghezza d’onda.

fotodinamica2_FRK_9507

Mediante fenomeni fotofisici, fotochimici e fotobiologici la combinazione fra sostanza e luce provoca la morte delle cellule che hanno accumulato maggiormente il farmaco sensibilizzante, cosa che avviene in cellule a rapida crescita come in alcuni tumori cutanei epiteliali, basaliomi e cheratosi attiniche o in patologie infiammatorie nel caso dell’acne e della rosacea.

Ottimi risultati si ottengono anche nel “ringiovanimento”, specie se viene effettuata una terapia combinata.

Le stesse lampade utilizzate nella PDT, rossa e blu, possono essere applicate senza l’uso del fotosensibilizzante in svariate patologie, dall’acne alla caduta dei capelli e nell’invecchiamento. Viene così effettuato il trattamento di biofotomudulazione in cui le luci stimolano direttamente l’organo bersaglio con attività antiinfiammatoria, plastica e antirughe.

LED

In ambito dermatologico il “mondo delle luci” costituisce una possibilità terapeutica importante nella cura di molte patologie ed inestetismi cutanei. Dalle luci laser alle strumentazioni a luce pulsata ai Led, tutte svolgono un ruolo importante con specificità legate alla emissione di diverse lunghezza d’onda. Le luci Led emettono luci nello spettro del blu, del rosso e del giallo e vengono utilizzate nella cura dell’acne, nella rosacea, nelle ulcere, nella perdita di capelli, nella prevenzione delle radiodermiti, in molti eczemi ed ancora nella vitiligine e nel ringiovanimento del volto del collo e del décolleté. La loro azione ormai ben documentate scientificamente si esplica mediante un meccanismo di Fotobiomodulazione direttamente sui mitocondri di diverse linee cellulari: dai cheratinociti ai fibroblasti e ai linfociti cutanei con un’azione non solo anti infiammatoria ma di riparazione e stimolazione del metabolismo cellulare. L’utilizzo combinato delle varie lunghezze d’onda consente di ottenere dei risultati ottimi nella cura dell’invecchiamento cutaneo ed è ripetibile e totalmente privo di effetti collaterali. In ultimo, ricordo come la luce che emette nello spettro del rosso venga utilizzato nella terapia fotosinamica nel trattamento oncologico delle cheratosi attiniche e dei basaliomi supeficiali, anche qui con ottimi risultati.

L’allegato è vuoto o il tipo di articolo e l’allegato non corrispondono

FOTOTERAPIA – UVB A BANDA STRETTA

Fototerapia_021

La luce solare è stata utilizzata sin dall’antichità nel trattamento di diverse patologie cutanee. Nell’ambito della luce visibile i raggi ultravioletti sono quelli che penetrando maggiormente in profondità svolgono sulla pelle un effetto biologico immunomodulante ed antiproliferativo.

La luce solare è stata utilizzata sin dall’antichità nel trattamento di diverse patologie cutanee. Nell’ambito della luce visibile i raggi ultravioletti sono quelli che penetrando maggiormente in profondità svolgono sulla pelle un effetto biologico immunomodulante ed antiproliferativo.

L’uso di queste lampade è applicato a diverse patologie: dalla psoriasi lieve e moderata, alla guttata e alla forma a placche, dalla vitiligine alla dermatite atopica del bambino e dell’adulto, dalla vitiligine a diversi eczemi e alla micosi fungoide iniziale.

La durata della terapia prevede cicli di sedute più o meno lunghi, in funzione delle esigenze dei singoli pazienti.

LUCE PULSATA

La luce pulsata è uno strumento molto complesso che consente l’utilizzo di diverse lunghezze d’onda e quindi lo rende particolarmente versatile per il trattamento di lesioni vascolari, pigmentarie, depilazione e trattamenti anti ageing.

low_001

LUCE PULSATA

Le strumentazioni laser e di luce pulsata consentono di trattare con successo moltissime patologie e inestetismi che interessano diverse parti del corpo.

Dall’eritrosi alla rosacea, dall’acne all’epilazione e all’invecchiamento cutaneo: ogni situazione verrà affrontata con le strumentazioni appropriate per ottenere il massimo risultato con la minore invasività possibile.

Laser CO2

Il laser CO2 è utilizzato nella rimozione di lesione benigne cutanee laddove non si renda necessario l’esame istologico, oppure nel trattamento in modalità frazionata di cicatrici, anche acneiche, e nel resurfacing frazionato del volto. È il trattamento laser maggiormente efficace nel ringiovanimento del volto.

Laser C02

La seduta viene effettuata con un’anestesia locale mediante l’utilizzo di una crema anestetica, il post laser è di qualche giorno ma già in quinta giornata si possono riprendere le normali attività. La pelle risulterà molto più chiara compatta ed uniforme e nel corso di qualche settimana sarà sempre più evidente l’effetto di rassodamento tanto da chiamare questo trattamento lifting non chirurgico.

È un laser di tipo ablativo: cioè distrugge i tessuti senza alcuna selettività per le diverse strutture. Il suo bersaglio è l’acqua. Il termine frazionato si riferisce tecnicamente al “frazionamento” dell’impulso: un singolo shot viene suddiviso in tante piccole colonne termiche che penetrano nel derma, lasciando zone di tessuto sano da cui parte la riparazione ed il rimodellamento. La seduta è singola e il post laser è di qualche giorno.

Oggi siamo in grado di ottenere risultati eccellenti nel trattamento globale del volto grazie alla combinazione di tecnologie diverse.  L’alta tecnologia può essere un valido sostituto alla chirurgia plastica laddove i pazienti preferiscano un approccio non chirurgico all’invecchiamento. O un supporto necessario, per stimolare il metabolismo dei fibroblasti nel rassodamento del tessuto particolarmente ipotonico, prima dell’atto chirurgico.

EPILAZIONE PERMANENTE

È possibile oggi eliminare peli scuri e peli chiari, in qualsiasi periodo dell’anno, anche su pelle abbronzata grazie all’utilizzo di nuove tecnologie laser che, oltre alla luce pulsata medicale, consentono di combinare due sorgenti luminose diverse. La combinazione, infatti, di Alessandrite e ND-JAG in questa nuova tecnologia, permette l’eliminazione di qualsiasi tipo di pelo.

TATUAGGI

I tatuaggi vengono trattati con strumenti chiamati laser Q-switched a diverse lunghezze d’onda per il trattamento di colori scuri, nero in particolare, o colori nella gamma del rosso.

I laser Q-Switched sono strumenti molto raffinati e altamente tecnologici, relativamente recenti, che vengono utilizzati nell’asportazione dei tatuaggi e delle macchie cutanee. Emettono energia molto concentrata in tempi brevissimi consentendo la distruzione del bersaglio senza danni collaterali ai tessuti circostanti. Possono essere trattati tatuaggi neri, rossi e gialli con grande soddisfazione, così come si utilizzano per l’eliminazione di lentigo solari del volto e del corpo e anche i cosìdetti tatuaggi da asfalto successivi a incidenti stradali possono essere facilmente eliminati. Una piccola curiosità: con i laser Q-Switched è possibile anche cancellare i tatuaggi che vengono effettuati durante la radioterapia per segnare il campo di irradiazione.

ONICOMICOSI

L’infezione fungina delle unghie è una delle problematiche dermatologiche più diffuse. Una o più unghie, principalmente dei piedi, possono essere interessate dall’infezione che tenacemente resiste a trattamenti topici a volte anche prolungati.

L’applicazione del laser NDYAG, a supporto dei trattamenti tradizionali, riduce drasticamente il tempo di trattamento di queste infezioni: con quattro/cinque sedute la percentuale di guarigione risulta essere elevatissima.

Non sempre è necessario effettuare un esame colturale delle unghie infette anche perché non sempre i risultati sono veritieri.

KLERESCA

La Kleresca, o fotobiomodulazione, è una nuova tecnologia che consente di ridurre i tempi di terapia e combina un’azione sulla componente infiammatoria con la prevenzione degli esiti cicatriziali. Sulle cicatrici residue, dopo aver stimolato e preparato il derma con la veicolazione transdermica, utilizzeremo il laser CO2 che svolge un’azione eccellente di rimodernamento dermico.

LASER Q-SWITCHED

I laser Q-Switched sono strumenti molto raffinati e altamente tecnologici, relativamente recenti, che vengono utilizzati nell’asportazione dei tatuaggi e delle macchie cutanee.

Emettono energia molto concentrata in tempi brevissimi consentendo la distruzione del bersaglio senza danni collaterali ai tessuti circostanti. Possono essere trattati tatuaggi neri, rossi e gialli con grande soddisfazione, così come si utilizzano per l’eliminazione di lentigo solari del volto e del corpo e anche i cosìdetti tatuaggi da asfalto successivi a incidenti stradali possono essere facilmente eliminati. Una piccola curiosità: con i laser Q-Switched è possibile anche cancellare i tatuaggi che vengono effettuati durante la radioterapia per segnare il campo di irradiazione.

LASER VASCOLARI

Il Nd-Yag è un laser particolarmente efficace nel trattamento dei capillari delle gambe, delle teleangiectasie, dei capillari del volto, della rosacea e degli angiomi grazie alla lunghezza d’onda della luce emessa.